Your search results

TERRA ITALIA Newsletter No 1 | 2020

Cari lettori e appassionati della Liguria,

Quasi ogni ora riceviamo notizie tristi sulla diffusione e le conseguenze del Corona-Virus e per un certo tempo saremo limitati nella nostra libertà di movimento e di viaggio.

Tuttavia è mia premura e piacere tenervi informati sulla bellissima regione Liguria, per darvi consigli e suggerimenti per il vostro soggiorno (si spera presto di nuovo e illimitatamente possibile) sulla Riviera italiana.

La Liguria è da sempre meta non solo di artisti e personaggi letterari, ma è anche una meta apprezzata da molti visitatori, per le loro vacanze, per solo una capatina o per un soggiorno permanente. A volte non è possibile conciliare desideri diversi e il tutto si riduce a una “decisione di patchwork”. Pigri compromessi e conflitti con i vostri cari non sono programmati nella nostra bella regione – che si tratti di spiaggia e relax, discoteca e nuovi contatti, shopping estesi o visite ai musei, chic o casual, gironzolare e passeggiare o fare attività fisica – in Liguria tutto questo si può conciliare. Nessun altro fuso orario, solo un clima diverso senza jetlag vi permetterà di godervi la vita quotidiana. Concedetevi ai giochi con i bambini, visitate ristoranti o andate a ballare. Godetevi le attività e le escursioni, la fotografia o le riprese, seduti davanti al camino e guardando il fuoco, contemplate l’alba e il tramonto, le stelle e le nuvole, nuotando, arrampicando, andando in bicicletta o in motocicletta e molto altro ancora.

Cari lettori, forse troverete nella nostra newsletter, preziosi consigli e suggerimenti nella vostra ricerca dell’immobile dei vostri sogni?  Siamo qui per voi, la nostra pluriennale conoscenza del mercato e la nostra esperienza vi aiuteranno a trovare soluzioni su misura. Possiamo garantire un percorso senza intoppi, sia che veniate come ospiti in vacanza o come interessati ad una proprietà.

E, naturalmente, vorremmo accogliere di nuovo coloro che già vivono e lavorano nella nostra bella zona  e come sempre, non smettono mai di voler scoprire cose nuove e amare la Liguria!

Vi faccio i miei migliori auguri!

La  vostra

Peggy Peters

 

Klein

PRIMAVERA IN LIGURIA

Ludwig Winter e I Giardini Botanici Hanbury

Non solo rispetto al Centro o al Nord Europa, ma anche rispetto alle vicine regioni italiane, le temperature in Liguria sono già piacevoli nei primi mesi dell’anno. Soprattutto il clima nelle regioni costiere del Nord Italia è molto mite. Inoltre, la primavera inizia relativamente presto, cosicché già a febbraio gli alberi e i fiori offrono un paesaggio colorato e le temperature calde sono previste al più tardi a partire da marzo. Tenera mimosa, limoni profumati e una flora che appaiono come piante del paradiso.

Hanbury

I bellissimi Giardini Botanici Hanbury coprono l’intero promontorio di Capo Mortola e hanno una superficie di 18 ettari. Una metà è disposta come un giardino, l’altra metà è coperta dal Pino d’Aleppo. Grazie alla protezione delle alte montagne e alle numerose ore di sole, le piante di tutto il mondo si sentono a loro agio qui. Lo sviluppo architettonico dei giardini è legato alla personalità di Ludwig Winter, botanico e architetto di giardini tedesco diventato famoso per la sua collaborazione nei Giardini Botanici di Hanbury. Qui si può anche imparare molto sulla flora, la fauna e la storia culturale che hanno plasmato questa zona.

Beodo

Vi piace passeggiare nei bellissimi parchi, esplorare piccoli giardini rurali, fare una pausa caffè in un giardino fiorito, conoscere l’orticoltura biologica o visitare parchi storici in ambienti culturali emozionanti? Si consiglia anche una splendida passeggiata attraverso altri giardini progettati da Ludwig Winter: La Madonna della Ruota a Bordighera, Villa Wilmott a Imperia e il Vallone del Sasso a Sanremo.

Rottschild

Colori, forme e contrasti si sperimentano anche nel Giardino dei Cactus Pallanca a Bordighera, nel Giardino Ephrussi de Rothschild a Cap Ferrat, nel Parco di Villa Ormond e nel Giardino di Sanremo e in molti altri giardini!

Pasqua

Mentre il Venerdì Santo è un normale giorno lavorativo in Italia, la domenica di Pasqua “Santa Pasqua” viene celebrata con un buon pasto o un’escursione con picnic in famiglia. In questo giorno tutti i negozi sono chiusi e il pranzo al ristorante deve essere prenotato in largo anticipo.

Paaske

Aprile Venerdì Santo Processione di Vernazza la sera con la tradizionale illuminazione
http://www.cinqueterreitalia.com/cosa-vedere/

Aprile Venerdì Santo Manarola impressionante processione alle ore 21
http://www.cinqueterreitalia.com/cosa-vedere/

Paaske 2

Il lunedì di Pasqua – Pasquetta – è anche un giorno festivo. Alcuni negozi sono già aperti. Pasquetta, come la domenica di Pasqua, è un usanza degli italiani per un picnic in campagna – con una pesante coperta e cestini da picnic colmi, un ottimo modo per godersi un picnic all’aria aperta!


GASTRONOMICO

Raccomandazioni di Ristoranti e gustose ricette

come

Ristorante raccomandato da TERRA ITALIA:

“Come a Casa” a Ospedaletti

Il “Come a Casa” di Ospedaletti offre innumerevoli momenti di piacere agli amanti della raffinate cucina di qualità. Pane e dolci fatti in casa che vi fanno sentire bene. Soprattutto il pesce, ma anche la carne, così come la pasta e le verdure locali sono preparati in modo fresco e creativo e da anni convincono gli abitanti del luogo, i vacanzieri, i buongustai e gli intenditori.

IMG_0191
IMG_0171
IMG_0198 copy

Sarete accolti dai simpatici proprietari con calore. L’accogliente sala con pietra naturale ed elegante pavimento in piastrelle è un bellissimo ambiente per il vostro divertimento. Il terrazzo offre d’estate una bellissima vista sul mare.

IMG_0183
IMG_0176
IMG_0175

Ricetta della stagione da provare

„Torta pasqualina“

Torta pasqualina con spinaci e uova – La torta pasqualina salata con spinaci e uova ha le sue origini in Liguria ed è fatta di pasta sfoglia con verdure fresche di primavera e si prepara nel periodo di Pasqua.

Torta pasqualina

Per una torta con 12 pezzi serve:

500 g Farina tipo 550/0

4 cucchiai Olio d‘Oliva (di Arma die Taggia) altro Olio d’Oliva per pennellare

600 g Spinaci (da circa 1000 g di Spinaci freschi)

500 g Ricotta

80 g Parmigiano

9 Uova

2 cucchiai Maggiorana fresca

Noce Moscata

Sale e Pepe

Procediamo:

Impastare la Farina, l‘Olio e un pizzico di Sale in acqua tiepida (circa ¼ l).

Dividere l’impasto in 10 pezzi più o meno uguali, formare dei panini e stenderli su un panno infarinato. Coprirli con un panno inumidito e lasciare riposare per circa un’ora.

Portare gli spinaci ad ebollizione in acqua salata per 2 minuti, scolarli e pressarli bene in un setaccio e lasciarli raffreddare, quindi tritarli finemente e condirli con sale, pepe e maggiorana.

Sbattere 2 uova e mescolare con gli spinaci, ricotta e parmigiano grattugiato, salare e pepare q.b. e aggiungere un po’ di noce moscata.

Prendere i 6 panini d’impasto più grandi e stenderli in forme rotonde con il mattarello il più sottile possibile.

Posizionare la pasta stesa al centro del fondo in una tortiera a cerniere con un diametro da 24 cm oliata, in modo che le pareti della tortiera siano coperte il più possibile e i bordi della pasta pendano all’esterno di circa 1 cm. (Se la dimensione non è sufficiente per questo, non stendere le porzioni in modo completamente concentrico ma leggermente sfalsato in modo che la pasta stesa arrivi ovunque).

Spennellare leggermente con olio.

Continuare con gli altri 5 panini nella stessa maniera, solo l’ultimo strato non deve esser spennellato con l’olio.

Farcite con il ripieno di ricotta e spinaci e pareggiate il livello.

Usando il retro di un cucchiaio, premere in cerchio 6 depressioni e una al centro e fate scivolare con cura un uovo in ognuna di esse.

Stendete ognuna dei restanti panini, spennellateli con olio e impilateli uno sopra l’altro come copertura, in modo che i bordi della pasta sporgano un po’ all’esterno.

Arrotolate i bordi sovrapposti dell’impasto verso l’interno e premere verso l’alto.

Spennellate con olio la superficie dell’impasto.

Praticate con cura alcuni fori con uno stuzzicadenti in modo da consentire la fuori uscita del vapore durante la cottura.

Cuocere per circa 75 minuti a 190° con forno ventilato al secondo ripiano.

Servire tiepido.

Si sposa ottimamente con un Vermentino di un bel giallo brillante della Regione. Buona Pasqua e Buon Appetito!

Prodotti regionali

Asparago Violetto di Albenga – Coltivazione naturale

Spargel

L’asparago viola di Albenga viene ancora coltivato secondo i ritmi tradizionali che da secoli caratterizzano la vita dei coltivatori di asparagi di Albenga.

Come cento anni fa, la raccolta inizia il 19 marzo, dedicata a San Giuseppe, e termina il 24 giugno, quando ricordiamo San Giovanni Battista.

La fine del raccolto è tradizionalmente celebrata con una grande festa.

Spargel 2 fest

L’asparago violetto ha un sapore molto piccante: più dolce, più noce e più saporito dell’asparago bianco. Quando vengono sbucciati, anche gli asparagi violetti diventano bianchi, ma le sostanze salutari si conservano.

Oltre all’antociano, che protegge dal cancro, contiene numerose vitamine e minerali. Gli ingredienti sani sono principalmente nelle punte degli asparagi, quindi non dovrebbero mai essere troppo cotti. Le punte degli asparagi dovrebbero – se possibile – durante la cottura sempre stare fuori dall’acqua.

Qui si sposa bene un Pigato locale! Il vino bianco secco affascina con aromi di mandorla con note leggermente amare.


CONSIGLI PER IL TEMPO LIBERO

Escursioni, sport e cultura in Liguria

Walking 2

Puro idillio: Escursioni a piedi

Chi ama le temperature miti e l’idillio può già godere in primavera dei chilometri di sentieri secolari che fanno della Liguria una meta escursionistica molto apprezzata. Il paesaggio contrastante, caratterizzato da terrazze vinicole e oliveti, offre numerose sfide per gli escursionisti e gli amanti della mountain bike.

Walking

ALBENGA E ALASSIO

via Julia Augusta

Sarete sicuramente deliziati da Albenga e Alassio. Entrambe le città sono facilmente raggiungibili in treno da Ventimiglia o Genova e trasmettono una vera e propria sensazione di Italia. Per immergersi ancora più profondamente nella splendida natura del paese suggeriamo una piacevole escursione sulla Via Julia Augusta da Albenga ad Alassio (o viceversa).

Albenga era già abitata in epoca precristiana e visse un periodo glorioso sotto il dominio romano, oltre che nel Medioevo.

Julia Augusta

DA NON PERDERE AD ALBENGA

Cattedrale San Michele

Basillica

La basilica a tre navate è stata costruita in gran parte tra l’XI e il XIV secolo.

Battistero

Battistero

Dietro la Cattedrale si trova il più antico edificio sacro della città e uno dei più importanti della Liguria: il Battistero, risalente agli inizi del V secolo.

Museo Civico Ingauno nella Torre del Comune

Civico 2 copy

La torre più alta di Albenga ospita al pianterreno il Piccolo Museo Cittadino, che espone soprattutto reperti tardo antichi provenienti da Albingaunum. La Torre del Comune consente anche l’accesso all’interno del Battistero.

Museo Navale Romano

Navale

Il “Museo Marittimo Romano” di Palazzo Peloso Cepolla deve la sua esistenza ad un colpo di fortuna archeologica: nel I secolo a.C. due navi da carico romane a pieno carico affondarono nelle acque costiere della Riviera di Ponente.

Nelle sale affrescate del museo si trova anche una preziosa collezione di ceramica savonese dell’antica “Farmacia dell’Ospedale di Albenga”; i piatti e i vasi bianchi e blu provengono dagli stabilimenti di Albisola e Savona, un tempo rinomati.

Museo Diocesano di Arte Sacra

dio

Il Museo Diocesano si trova nel Palazzo Vescovile, accanto al Battistero; tra l’altro si possono vedere parti del Tesoro della Cattedrale, dipinti di artisti genovesi del XVI e XVII secolo, arazzi fiamminghi e alcuni affreschi più o meno ben conservati.

Se poi passeggerete nel centro della piccola città, passerete davanti a bei caffè e ristoranti di strada. Qui si può sicuramente fare una passeggiata.

Ristoranti ad Albenga

Puro idillio: sulla sella di una moto

129a copy 2

In termini di paesaggio, cultura, clima, cucina e strade la Liguria non potrebbe essere più varia: il divertimento alla guida è garantito e c’è molto da scoprire!

Vi attendono Pizza, Pasta e Amore, Strade come in un libro illustrato e tanto vrom vrom!

Preparatevi a tutte le condizioni atmosferiche, non abbiate paura del calore con la tuta in pelle! I produttori stanno sempre più contrastando questo fenomeno con perforazioni e “Cool Leather”, che respinge la radiazione solare grazie a un trattamento speciale.

Un’altra tendenza: pelle idrorepellente in combinazione con una membrana funzionale applicata internamente. Questo resiste anche ai tempi più lunghi di esposizione alla pioggia.

Moto

A proposito: in caso di pioggia battente, una buona combinazione di copertura antipioggia è ancora la più ermetica di tutte le soluzioni

Lungo la costa c’è una vasta gamma di alloggi e anche campeggi.

https://blog.residenceliguria.com/de/itinerari-moto-nella-liguria-ponente/

Puro idillio: Raccolta di diversi tipi di artisti creativi

102 copy

A soli 15 km da Imperia c’è un bellissimo, piccolo, affascinante villaggio di montagna con porte dipinte (e piccolo parcheggio direttamente sul posto) – Valloria che vale la pena di vedere. Come tutti i paesi liguri, Valloria ha una vecchia chiesa, vicoli tortuosi e anche un piccolo museo storico. Per chi è interessato c’è molto da vedere qui, Valloria offre porte dipinte in stili pittorici di ogni tipo: realistici e astratti, professionali e ingenui, in bianco e nero e magnificamente colorati – un insieme che non solo offre la perfezione, ma presenta anche la varietà del possibile con le diverse direzioni!

Valloria a copy

Il nostro consiglio per una meravigliosa gita di un giorno e un grande cambiamento in alternativa alla spiaggia e al mare. Il piccolo frantoio offre un ottimo olio d’oliva.

https://www.lamialiguria.it/it/component/content/article/208-riviera-di-ponente/imperia-e-valli-dell-olio/1868-valloria-il-paese-delle-porte-dipinte.html?Itemid=437

MENDATICA

Parco avventura

Mendatica

Immersa nel verde delle Alpi Liguri, la struttura, gestita dalla Pro Loco Mendatica, offre a bambini (3 anni), ragazzi e adulti l’emozione dell’avventura in tutta sicurezza: ponti e sentieri, reti, tunnel e ostacoli di ogni genere, sospesi fino a 12 metri di altezza, sono il mix per un divertimento assicurato, che in più consente di mettere alla prova la propria agilità all’insegna della natura e dello spirito di esplorazione.

https://www.facebook.com/pg/parcoavventuramendatica/posts/?ref=page_internal

SHOPPING

Shopping romantico ed esclusivo in Liguria

alassio 3

ALASSIO

Vetrine con vista mare

La moda è amata e vissuta in Italia. In quanto fenomeno culturale e sociale, la moda italiana è un simbolo dell’eleganza del Belpaese e un viaggio di shopping in Italia è sempre un gradito cambiamento tra visite ai musei, tour delle città, spiaggia, mare e montagna.

L’industria tessile – abbigliamento, pelletteria e calzature – rappresenta una parte importante della produzione di qualità e dei marchi della moda italiana, vive lo spazio nazionale ad Alassio. I vestiti fanno la gente – fatti da persone per gente che vogliono vivere con stile ed eleganza!

alassio 4

Stagione dopo stagione vengono presentate le ultime ispirazioni dell’outfit, da indossabile e adatto all’uso quotidiano a chic e pazzo!

L’antico vicolo nel cuore di Alassio offre negozi di ogni genere su entrambi i lati del marciapiede: dai prodotti locali dai sapori tradizionali all’antiquariato, alle boutique chic, alle gallerie d’arte e alle esposizioni di bikini e infradito.

Divertitevi a navigare, scoprire e fare shopping nella nuova moda primavera/estate 2020!

EVENTI

  • Ricerca avanzata

    0 € to 4.000.000 €

    Altre opzioni di ricerca